Autore: Pd Alba

1190 Motivi per essere felici

come 1190 sono state le persone che domenica 3 Marzo sono uscite di casa per recarsi al seggio, a stare in coda in attesa di poter votare per le primarie del Partito Democratico, ad Alba. “Io sono molto soddisfatto del weekend appena concluso, per quanto è avvenuto a livello nazionale (1,8 milioni di votanti, la manifestazione di Milano) e a livello locale” sostiene il segretario del circolo...

LA RIVOLTA SARDA

È da giorni ormai che sui giornali e alla televisione sentiamo parlare dei pastori sardi che protestano e versano a terra il loro latte, ma ci siamo fermati a pensare per un momento a questo loro gesto? Ci siamo chiesti perché lo fanno o invece ci siamo subito messi sui social media a sostenerli o incolparli per quello che stanno...

Domenica 3 marzo le Primarie del PD

Seggi aperti domenica 3 marzo per le Primarie del Partito Democratico. Sfida a tre per il ruolo di segretario: Maurizio Martina, Nicola Zingaretti e Roberto Giachetti. Un’occasione per ripartire e per ritrovare il contatto con il territorio, i propri iscritti ma anche per riconquistare gli elettori delusi. Si vota dalle 8 alle ore 20 nel seggio collocato alla Casa del...

Europa, Giovani e Territori, Brando Benifei ad Alba

Venerdì 22 febbraio, alle ore 21 presso la Sala Vittorio Riolfo, nel cortile della Maddalena ad Alba, il Circolo del Partito Democratico di Alba-Roddi e il Circolo dei Giovani Democratici Albese organizzano un incontro con Brando Benifei, parlamentare europeo del Partito Democratico, aderente al Gruppo dell’Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici.

Chi sono i veri colpevoli del caso TAV?

L’anno che è appena terminato non ha ancora portato alcun verdetto dell’analisi costi e benefici per il progetto TAV Torino-Lione. Abbiamo avuto rassicurazioni dal presidente del Consiglio Conte che entro la data del voto europeo arriverà. Intanto lo scorso sabato si è tenuta una nuova manifestazione del fronte Sì TAV a Torino, nella stessa arena in cui si sono svolte...

Non umiliamo la Buona Italia

Oggi ho letto l’illuminante articolo di Luigino Bruni su Avvenire “La buona Italia da non umiliare”. Narra come la “tassa sulla bontà” del Governo Conte non sia solo un incidente di percorso, che pare verrà corretto nel corso dell’anno, ma frutto di una specifica visione della società.